BEING & DOING and the space between / FF (studio)

 

Autori

Paola Lattanzi / Tir Danza

Date

27 Nov 2020

Orario

27 - 20:30

È la storia di una resistenza intima e silenziosa, di un corpo che esprime tenacemente tutta la sua radicale vitalità attraverso la crudezza dei gesti che crea, unisce e svuota in un flusso di energia muscolare che fa vacillare la sua identità. Il corpo, luogo e simbolo della bellezza delle cose che non sono più, è un veicolo per la nostalgia e uno strumento per affermare un’identità in equilibrio tra ricerca e memoria e in continuo adattamento. I suoi gesti, spogliati della loro intenzionalità di rappresentazione, si spostano tra gli organi, i muscoli, i nervi e mirano a decostruire la concezione dell’individuo nel tempo per rispondere a un più ampio desiderio di sovversione. Qualunque cosa siamo, è così gratuita che dobbiamo costantemente ridefinirla.“Il mio corpo, quale anima se lo disputerà stasera?” (Arthur Cravan)

 

ESEGUITO

 

La performance si focalizza sull’essere-coreografico all’interno del format del “solo”: la frammentazione del sé performativo da quello autoriale. Il performer è in questo caso oggetto e soggetto, colui che crea le regole da applicare al corpo e al contempo il corpo che accetta di muoversi secondo questo “legiferare”. Come far emergere questo rapporto in termini creativi? Questo tipo di relazione di cosa parla al di fuori dell’in-dividualità dell’autore? In un certo modo sarebbe come tentare di posare lo sguardo, contemporaneamente, su due elementi posti sullo stesso orizzonte ma in posizioni opposte. Se uno di essi è al centro della visione l’altro, in relazione, risulta sfocato o assente. Forse anche lo sguardo dovrà risultare frammentato? In che modo tradurlo in termini compositivi? Partendo dalla necessità ed interesse nel definire le possibilità di un corpo frammentato, la coreografia indaga quali possano essere le potenzialità performative di una tale visione corporea e come ampliare quest’ultima a livello compositivo (spazio-tempo) traducendosi in una scrittura per entrate ed uscite di corpi nello spazio teatrale.

 

BEING & DOING and the space between

Live performance, concept and dance by Paola Lattanzi
live music Spartaco Cortesi

FF (studio)

ideazione Giuseppe Vincent Giampino
danza Giuseppe Vincent Giambino e Riccardo Guratti


In collaborazione con