T.R.A.M Teatro di Residenza Artistica Multipla
TEATRO LIMONAIA di Sesto Fiorentino

2021-2022

“Il Lavoro della Bellezza”


Il vero eroe tragico è portatore di silenzi, ed è proprio in quella zona di grande pericolo e di silenzio che lo spettatore curioso dovrebbe entrare in assoluta solitudine. 

(Romeo Castellucci)

 

 

Abbiamo “teso l’arco” per un lungo periodo di tempo.

Per due stagioni il Teatro è stato costretto a comprimere la sua funzione più importante: la condivisione con il pubblico del prodotto del suo “lavoro”. Ma il tempo e quel silenzio che si creato, non è stato sprecato.
All’interno della Limonaia di Sesto Fiorentino, in questi mesi, si è lavorato ogni giorno, in quella solitudine multipla che accompagna la ricerca, alla preparazione degli oggetti da “raccontare” e mettere in comune, accompagnati da quel silenzio che taglia i rumori superflui.
Un lavoro simile a quello dell’artigiano che con le sue mani, il suo cuore e la sua poesia trasforma la materia e la fa opera d’arte.
I nostri attori, danzatori, registi, tecnici, hanno lavorato come quegli artigiani.
In una sospensione del tempo e del rumore, hanno creato il contenuto e la forma che ora, nella Stagione 2021-22 del Teatro della Limonaia di Sesto Fiorentino, diventerà spettacolo, da condividere con chi avrà voglia di rivivere quel luogo di magia e bellezza che si chiama Teatro.
Ci riprenderemo il “tempo presente”, quello in cui l’attore, il performer e lo spettatore entreranno in relazione, determinando insieme l’accadimento dell’evento.
Abbiamo voluto quest’anno dedicare la Stagione Teatrale non solo alla presentazione degli spettacoli in cartellone, ma al lavoro che sta dietro a questi spettacoli. Si tratta in gran parte di nuove produzioni legate alle tre Compagnie che costituiscono T.R.A.M o lavori di giovani artisti legati alla nostra attività di Residenza.

Per T.R.A.M Silvano Panichi

 

 

Ass. AttoDue             Ass. Teatro della Limonaia         Ass. Company Blu
Silvano Panichi            Dimitri Milopulos                 Alessandro Certini

In collaborazione con