IL PICCOLO GAVROCHE

 

Autori

Servo Muto Teatro

Date

16 Nov 2019

Orario

17:00

“Il piccolo Gavroche” nasce dalla rilettura del piccolo monello di Hugo che muore durante i moti parigini del 1832 ballando tra le fucilate ed esplodendo di allegria. Riflette sulla tematica di rivoluzione come cambiamento umano, necessario laddove ci si trovi di fronte alle barricate imposte dalla società: gli obblighi dell’età adulta ed i doveri imposti dagli altri.

“Il piccolo Gavroche”, monello di strada e piccolo rivoluzionario, rompe la “linea del male” con la sua famiglia di malavitosi. Con allegria, rompe anche con una scuola che lo ingabbia, con il senso di predestinazione che affligge ogni periferia o bassofondo, con la catena degli obblighi e delle attese altrui. Il piccolo Gavroche di Hugo che moriva nei moti parigini del 1832, ballando tra le fucilate, rappresentava l’emblema della libertà: un bambino scanzonato che vive alla giornata. Il nostro Gavroche parte dalla rilettura di questa tematica dove la rivoluzione è un cambiamento umano, dove la morte irrisoria somiglia all’estinzione di quel generoso monello che è la nostra vocazione. Gavroche insegna ad abbattere le barricate imposte dalla società e non a nascondersi dietro di esse.

Regia Michele Mariniello
Con Marco Rizzo
Produzione Servo Muto Teatro
Drammaturgia e regia Michele Mariniello
Regista assistente Sara Drago
Residenza artistica “Artisti nei territori” Passaggio a Nord Ovest–con il contributo di Regione Toscana e MiBAC. Art.43


In collaborazione con