INTERCITY WINTER 2019

 

Autori

Date

25 Gen 2019

Orario

10:30

INTERCITY WINTER è la parte invernale del progetto INTERCITY dell’associazione Teatro della Limonaia.
INTERCITY WINTER 2019


20 anni fa, il Festival Intercity ha fatto conoscere in Italia per la prima volta Sarah Kane, reduce da poco dal suo tormentato debutto di Blasted al Royal Court Theatre di Londra, traducendo i suoi testi, mettendo in scena in prima nazionale prima Blasted e poi Crave, organizzando convegni e pubblicazioni e infine ritirando il premio UBU a suo nome per Crave nel 2002. Qualche mese fa con grande coraggio e tanta emozione Intercity ha omaggiato la grande autrice e tormentata sognatrice riservando l’apertura della 31 edizione del Festival Intercity alla messa in scena del suo ultimo testo 4:48 PSICOSI per la regia e le scene di Dimitri Milopulos, la traduzione di Barbara Nativi e le musiche originali di Marco Baraldi, ricreando in qualche modo lo stesso team creativo di 22 anni fa. Lo spettacolo è andato in scena tra mille applausi e tanta emozione con in scena tre grandi attrici come Valentina Banci, Teresa Fallai e la giovane Sonia Remorini.
INTERCITY WINTER 2019 avrà dunque inizio alla fine del mese di gennaio (25, 26, 27 gennaio) con tre nuove repliche di questa bellissima produzione e con l’inaugurazione di una mostra fotografica di un nostro prezioso collaboratore, Enrico Gallina, che da anni “salendo letteralmente sul palcoscenico” immortala ogni spettacolo che la Limonaia e Intercity ospitano. A questi spettacoli dunque dedica questa sua mostra fotografica: UN FOTOGRAFO SUL PALCO che il pubblico potrà visitare durante questo nuovo Intercity Winter.

Sabato 9 febbraio arriva sul palco della Limonaia una tra le più interessanti attrici del nostro teatro, Teresa Fallai, ma questa volta in veste di cantante. Il Teatro della Limonaia infatti presenta Jazz Cafè 4tet” in concerto: IL JAZZ E LA NOTTE con Teresa Fallai (voce), Giovanni Vannoni (pianoforte), Massimiliano Balli (batteria), Federico Paoli (contrabbasso). Un’immersione nell’atmosfera musicale vintage dell’America degli anni ’20, ’30 e ’40, onorandone lo stile senza trascurarne l’interpretazione contemporanea, ripropondendo composizioni di D.Ellington; G.Gershwin; Richard Rodgers etc…portati al successo internazionale da interpreti quali B.Holiday; S.Vaughan; E.Fitzgerald; Nat King Cole.. con alcune chicche italiane e straniere, extra repertorio, riviste in stile jazz.

Sabato 16 e domenica 17 febbraio, in collaborazione con Florence Queer Festival va in scena la versione definitiva dello spettacolo che ha fatto i suoi primi passi durante l’Estate Fiorentina 2018 alle Murate di Firenze: DAL PROFONDO DEL MIO CUORE tratto da DE PROFUNDIS di Oscar Wilde. Un progetto di Dimitri Milopulos che firma adattamento, scene e regia, con le musiche originali di Marco Baraldi e in scena Daniele Favilli. Uno spettacolo sul amore usando le parole di uno tra i più grandi personaggi del secolo scorso. Quello che rende tutto intrigante e molto vero è il fatto che si parla di una lettera privata che scritta da Wilde in carcere non aveva lo scopo di essere divulgata ma di restare privata. Una lettera scritta dal profondo del cuore di un uomo distrutto e umiliato da tutti, forse la lettera più lunga della storia, indirizzata al suo amante (Bosie), nella quale il poeta attraversa la loro storia, attacca l’amante, se stesso, tira le somme, rimpiange, si strazia, si libera; un’apologia dell’amore che tutto innalza e tutto distrugge.

Venerdì 22, sabato 24 e domenica 24 febbraio torna alla Limonaia Valentina Banci con un nuovo allestimento, fatto a posta per la Limonaia, della sua ultima creazione INSONNIA sulle opere di Marina Cvetaeva. “Entrare dentro l’anima e l’opera di Marina Cvetaeva è come viaggiare in un continente senza confini. Terrorizzata dalla sua vastità ho capito presto che potevo tentare di parlare di lei solo servendomi dell’impossibilità di farlo, abbandonandomi alle sue suggestioni senza cercare di seguire un discorso intellettuale. In tutti i lunghi quindici mesi di lavoro alla drammaturgia è stato come viaggiare sempre sulle montagne russe, seguendo lo scartare improvviso del suo sentire; sempre contro, sempre libero, imprevedibile e totale, come la sua vita”.

Domenica 24 febbraio dalle 15 alle 19 la Limonaia presenta nel Foyer del teatro un incontro a cura di Giacomo Aloigi, Bruno Casini e Carlo Gardenti ANNI IN MOVIMENTO – 1970-1990 a Firenze. Incontri, documenti visivi, immagini, suoni, vinili, teatro, libri, culture giovanili. Un pomeriggio domenicale in cui si parlerà di due decenni a Firenze attraverso la voce di alcuni protagonisti che raccontano le loro avventure culturali attraverso vinili, libri, fotocopie, documenti, video, esperienze.

Venerdì 1 marzo, sabato2 marzo e domenica 3 marzo a concludere questa edizione di INTERCITY WINTER sarà ancora la musica con la nuova edizione di. SESTO JAZZ FESTIVAL a cura di Scuola di musica di Sesto Fiorentino in collaborazione con Music Pool / Network sonoro e l’Associazione Teatro della Limonaia, che vedrà come protagonisti RAINBOW JAZZ ORCHESTRA (1 marzo, ore 21), con Duccio Bertini direttore, Special guest Ben Van Gelder – Sax. DUO (2 marzo, ore 21) Simone Graziano – Piano, David Binney – Sax alto. DAN WEISS- STAREBABY (3 marzo, ore 21) CRAIG TABORN – piano/fender Rhodes, Matt Mitchell – piano/prophet 6/modular synthesizers, Ben Monder – guitar, Trevor Dunn – electric bass, Dan Weiss- drums.


In collaborazione con